lunedì 10 novembre 2014

Ragù di lenticchie

Oggi vi propongo una ricetta che adoro! Prima di tutto è buonissima e poi, una volta preparata in grandi quantità, può essere conservata in freezer...e a quale mamma non piace l'idea!?!?!
Il ragù di lenticchie è sano, leggero e ricco di ferro che, per essere assorbito, necessita di vitamina C. Visto che sono arrivate le prime arance e i primi mandarini, approfittatene per consumarli nello stesso pasto.
La cottura del ragù di lenticchie richiede un'oretta circa del vostro prezioso tempo. Una volta raffreddato, però, potete dividerlo in porzioni e versarlo nei classici contenitori in plastica. A questo punto, li congelate.
Vi assicuro che ci sarà un momento in cui quei piccoli contenitori vi renderanno molto felici...vi salveranno da una giornata piena di impegni...troppo piena per avere in mente che cosa cucinare...troppo piena per riuscire a cucinare...
 
Ingredienti:
-250g di lenticchie essiccate piccole
-una confezione e mezza di pelati bio
-due carote
-una cipolla
-2 foglie di alloro (servono a rendere più digeribili i legumi e a dare sapore)
-mezzo bicchiere di vino rosso (opzionale)
-acqua quanto basta
-un cucchiaino di zucchero integrale di canna
-sale q.b.
-olio d'oliva extravergine

Procedimento:
Le lenticchie in genere non hanno bisogno dell'ammollo, ma leggete le indicazioni sulla vostra confezione, prima di procedere.
Tritare finemente le carote e la cipolla. Ora, preparate un “finto soffritto”: ponete il trito di verdure sul fondo di una pentola, aggiungete un cucchiaio scarso di olio e tre cucchiai di acqua e cuocete per 5 minuti circa. A questo punto, unite le lenticchie precedentemente sciacquate e scolate e, sempre mescolando, rosolate per un paio di minuti. Versate il vino, sfumate bene e unitevi i pelati, precedentemente frullati con il mixer ad immersione. Per correggere l'eccessiva acidità di alcune salse di pomodoro, normalmente uso un cucchiaino di zucchero integrale. Aggiungete le foglie di alloro e circa un litro di acqua. Portate ad ebollizione a fuoco vivo, poi abbassate la fiamma e coprite, quasi del tutto, con il coperchio. State cuocendo correttamente, se il composto continua a sobbollire.
Cuocete per circa un'ora, ricordandovi di aggiungere acqua, qualora il ragù si fosse troppo asciugato.
Prima di terminare la cottura, controllate che le lenticchie siano ben cotte. Il ragù deve essere asciutto, altrimenti sembrerà una zuppa. A questo punto, salate.
Con il mixer ad immersione, date qualche frullata veloce qua e là, vi aiuterà a creare una piccola crema.
Questo ragù è ottimo per condire la pasta o i cereali come l'orzo e il farro.
 
Che ne pensate? Anche voi lo cucinate? Se si, come?
Lasciate i vostri commenti qui sotto. Vi ricordo che, per farlo, non è necessario registrarsi, basterà scegliere la modalità “Anonimo” o “OpenID”.


 

5 commenti:

  1. nella mia micro dispensa ci dovrebbero essere un po' di lenticchie..faccio le dovute proporzioni e procedo, poi ti dico. ciao P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai trovato le tue lenticchie? Spero di si...è arrivato il momento di cucinarle!

      Elimina
    2. ragù ottimo solo che non avevo molto tempo e ho terminato di cuocerlo nella pentola a pressione..penso sempre di essere wonder woman e di riuscire a preparare il ragù di lenticchie e il clafoutis di zucchine piselli e salmone in 1/2 ora, ma "mission impossible". Buonissimo il ragù che ho servito con delle tagliatelle leggermente allo uovo

      Elimina
    3. Bravissima "Wonder Woman"!!! In effetti le tagliatelle sono perfette per questo ragù!!! Hai fatto bene a terminare la cottura in pentola a pressione. i legumi vanno cotti bene, altrimenti disturbano molto l'intestino.

      Elimina
  2. 10 points!. Gracias.

    RispondiElimina